Caldi/ primi siciliani/ Ricetta/ Ricette siciliane/ Sfizi

Arancine siciliane,ricetta della rosticceria!!

arancine….  tutti sanno che in Sicilia si mangiano le arancine o se preferite “gli arancini”.

 

Apprezzatissimo cibo da strada venduto tutto l’anno  ha il suo trionfo Il giorno di S.Lucia!!! Nelle case dei palermitani, a cena  non possono mancare ……. tutte le mamme e le nonne si sono date da fare tutto il giorno per preparare in casa questa delizia. Anch’io pertanto oggi ho spignattato per preparare le 2 versioni classiche….quelle con la carne e quelle con besciamella prosciutto e mozzarella (dette al burro).

Ingredienti per circa 20 arancine:

per il ragù:

carota sedano e cipolla

gr.300 macinato di vitello

1/4 di bicchiere di vino bianco

ml.500 passata di pomodoro

olio extravergine

sale pepe noca moscata

per la besciamella:

gr.50 farina 00

ml.500 latte ps

una noce di burro

sale pepe noce moscata

gr.150 prosciutto cotto a dadini

gr.125 mozzarella a dadini

per il riso:

kg.1 riso per arancini (lo trovate proprio scritto così)

lt.2 acqua

4 dadi da brodo

una noce di burro

una bustina di zafferano

pepe e noce moscata

Procedimento:

Preparare un battuto con le verdure e farle soffriggere con 4 cucchiai d’olio, aggiungere la carne e farla rosolare bene, salare pepare e dare una grattata di noce moscata,sfumare con il vino e farlo evaporare.Cuocere per 15 minuti poi versare la passata, portare a bollore e continuare la  cottura a fiamma bassissima. A cottura ultimata per far addensare bene il ragù potete aggiungere un cucchiaio di farina.

Mentre il ragù cuoce ci dedichiamo alla besciamella, seguendo il procedimento burro + farina ,fate il roux, aggiungere il latte caldo e fare addensare. Salare, pepare, dare una grattata di noce moscata e fare raffreddare .Tagliare il prosciutto e la mozzarella e aggiungerli al composto freddo.

Per il riso in una pentola capiente versare l’acqua e aggiungere il resto degli ingredienti, portare a bollore e versare il riso, dare una mescolata e abbassare la fiamma al minimo,. Aspettare che il riso cuocendo assorba tutta l’acqua, a quel punto sarà cotto senza bisogno di scolarlo, versare in una teglia o un piatto da portata, allargarlo bene per farlo raffreddare velocemente.

Adesso tutto è pronto per l’assemblaggio: mettere del riso nel palmo della mano, fare una conca su cui adagiare il condimento e chiudere con altro riso, compattare  formando una palla (può essere utile bagnarsi le mani in modo da non fare attaccare il riso). Noi per distinguerle facciamo quelle con la carne di forma rotonda  e quelle al  burro di forma ovale.

Passare le arancine così formate in una pastella composta  da acqua e farina che in gergo viene chiamata “lega” (non si passa nell’uovo) e poi ricoprirle di pangrattato. 

Friggere in abbondante olio caldo e buon appetito!!

arancine 2014

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    Federica
    3 luglio 2014 at 10:01

    Le adoro, bravissima!!!

    • Reply
      pasteepasticci
      3 luglio 2014 at 11:09

      grazie!!! anche a me piacciono tanto 😛

  • Reply
    Aurelio Cartaino
    18 maggio 2017 at 17:23

    complimenti, belle ricette , le trovo molto fedeli alla tradizione Palermitana

    • Reply
      pasteepasticciconflo
      19 maggio 2017 at 11:49

      Grazie…. si nel mio piccolo, cerco di mantenermi il più possibile fedele alla tradizione 😉

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Crostata al burro d'arachidi e cioccolato
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

    Send this to a friend